La Volvo XC40, il nuovo crossover compatto della Casa svedese di proprietà cinese Geely ha prevalso nella corsa al titolo di Auto dell’anno 2018.

I 60 giornalisti provenienti da 23 Paesi europei non hanno avuto molti dubbi a quale modello andava assegnato il riconoscimento: 325 i punti attribuiti alla vettura svedese.

A contendersi il premio erano quest’anno come tradizione sette modelli: l’Alfa Romeo Stelvio, l’Audi A8, la Bmw Serie 5, la Citroen C3 Aircross, la Kia Stinger, la Seat Ibiza e la Volvo XC40.

Se lo scorso anno il Car of the Year era stato assegnato alla Peugeot 3008, con grande delusione per i fan della Casa di Arese che contava di aggiudicarselo con la Giulia, quasi la stessa delusione si è verificata quest’anno per la Casa del Biscione che ha chiuso in settima posizione, l’ultima.

Ma se l’anno scorso la vincitrice Peugeot 3008 era un’auto non solo innovativa, ma con ambizioni premium e una plancia “spaziale”, tanto che le vendite sono state da allora consistenti, la concorrenza quest’anno era più alla portata del suv Alfa Romeo.

La Volvo succede alla 3008 bissando, così, una storica vittoria: per la seconda volta, infatti, il premio Auto dell’Anno è stato assegnato a un suv, la tipologia di vettura più gettonata negli ultimi anni. Senza contare che per la prima volta Volvo si è aggiudicata il premio dopo averlo sfiorato due anni fa con la XC90.