L’azienda californiana acquisterà le vetture tra il 2019 e il 2021

Uber preme l’acceleratore in merito alle sue ambizioni nel campo delle vetture a guida autonoma. Il gruppo americano che offre un servizio alternativo al taxi tradizionale ha raggiunto un accordo per comprare 24.000 auto da Volvo al fine di preparare la sua flotta di auto potenzialmente capaci di viaggiare senza conducente. L’acquisto delle vetture Uber avverrà tra il 2019 e il 2021.

Volvo e Uber hanno sviluppato un Suv

Volvo ha dichiarato che i veicoli sono stati sviluppati utilizzando la Scalable Product Architecture (SPA) che attualmente viene utilizzata per produrre le vetture della serie 90 e il nuovo Suv XC60. La società ha aggiunto che i suoi ingegneri hanno collaborato con Uber per sviluppare un Suv XC90 che sara’ fornito alla società. Il presidente di Volvo, Hakan Samuelsson, ha detto che il suo obiettivo è “di essere il fornitore principale per le aziende di trasporto condiviso con guida autonoma in tutto il mondo. L’accordo di oggi con Uber è un esempio di questa direzione strategica”. Jeff Miller, direttore di Uber Automobile Alliance, ha affermato che l’intesa mette le società “sulla strada della produzione di massa” di veicoli a guida autonoma. Volvo ha anche sottolineato che utilizzerà gli stessi veicoli di base che fornirà a Uber per sviluppare la propria strategia di vetture autonome per giungere nel 2021 alla commercializzazione della sua prima auto completamente autonoma. Nell’agosto 2016, Volvo e Uber hanno firmato un accordo, del valore di 300 milioni di dollari, per lo sviluppo congiunto di veicoli autonomi. Le due società hanno dichiarato che l’accordo di oggi “migliora” la partnership annunciata lo scorso anno.